Mastromarino/Valli furoreggia, affiancato dagli ottimi compagni di scena

“Jersey Boys” al Politeama Rossetti fino all'11 febbraio

Details

Created by Dejan Bozovic · Review

Per chi non sapesse di cosa parla il premiatissimo musical “Jersey Boys”, lo spiega una frase che funge da sottotitolo esplicativo: “The Story of Frankie Valli and the Four Seasons”. E se qualcuno nato alle soglie del terzo millennio si chiedesse chi fossero questi ragazzi, gli si potrebbe rispondere che tra gli ani '50 e '70 hanno cambiato e segnato per sempre la storia della musica pop con i loro successi e i dischi venduti in più di 175 milioni di copie. Oppure, gli si potrebbe far ascoltare per esempio “Can't Take My Eyes Off You” (quella con il ritornello “I Love You Baby...” per intenderci), sulle cui note si balla ancora in tutto il mondo. Ovvio, è solo uno tra gli innumerevoli titoli del repertorio di Valli e della sua band che hanno conquistato il pianeta, però per vedere i dettagli della loro travagliata eppure, essenzialmente fausta storia, si consiglia di vedere questo spettacolo nella fortunata versione italiana del Teatro Nuovo di Milano, in scena al Politeama Rossetti di Trieste fino a domenica 11 febbraio.
In diversi momenti, magari, il regista Claudio Insegno si sforza eccessivamente tentando di conferire una carica superflua alla narrazione a cui non giovano né la retorica né una “comicità” scontata e alquanto banale, ma tutti gli altri ingredienti funzionano alla perfezione, le efficaci e gradevoli scene e gli azzeccati costumi inclusi. Tuttavia, il valore più grande dello spettacolo, la punta di diamante e il perno della costante e vibrante tensione emotiva è il tanto giovane quanto eccellente cast.
Non vi è un solo interprete che non si faccia apprezzare per le virtù canore e sceniche: tuttavia, già per la straordinaria complessità del suo compito, le prime e più accese lodi vanno ad uno squisitamente scatenato e, si direbbe, infallibile Alex Mastromarino, il protagonista approvato e voluto dallo stesso Frankie Valli e premiato agli Italian Music Awards 2016 e con il Premio Persefone 2017. L'estensione vocale, la dilettevole musicalità, la duttilità della voce di un timbro carezzevole ed avvincente in tutti i registri nonché la capacità di calarsi nei panni del celeberrimo cantante in varie fasi della sua vita, fanno di Mastromarino l'interprete ideale di questo ruolo, trascinante e convincente senza riserve.
Generoso altrettanto, siccome l'evidente empatia e energia che lo legano strettamente ai tre principali compagni di scena fanno sì che la sua ispirazione persino accresce con la consapevolezza della loro pregevole bravura, necessaria per la riuscita dell'impresa proprio come sono stati indispensabili i Four Seasons per la carriera di Valli. Ottime, davvero, le prestazioni di Marco Stabile (Tommy Devito), Flavio Gismondi (Bob Gaudio) e Claudio Zanelli (Nick Massi), tutti e tre dotati di una raffinata sensibilità musicale ed impeccabile controllo delle bellissime voci.
Impossibile non nominare l'apprezzatissimo contributo di Valeria Belleudi, Andrea Carli e Brian Boccuni, ma il plauso finale va a tutti gli interpreti salutati con una standing ovation del pubblico.

Date 2018