Tutti pazzi per Ma...scagni (Cavalleria rusticana al teatro del Maggio)

Details

Hai voglia a fare Olandesi e Villi a Firenze. Qui van tutti pazzi per lui, il nostro Pietrone nazionale, quello che nella bellissima fotografia del Luce, sta con il Duce, in un magnifico frack da cerimonia, dieci volte più elegante ed elegantemente del Capo del Fascismo, bisogna ammetterlo.

Delle quattro recite previste dal 12 febbraio, unitamente l’operetta di Jacques Offenbach, "Un mari à la porte", auspice-come direbbe e dirà il solito giornalista del TG3Toscana-lo "specialista" Valerio Galli (specialista in Puccini e dintorni), una-la domenicale-del 17 è esaurita, le altre quasi. Teatro-il nuovo Comunale (che non ci senta Chiarot chiamarlo così!)-da 1800 posti.
La matematica non è un'opinione, quindi faranno settemiladuecento frenetiche persone che applaudiranno all'opera del Livornese.

Un'opinione invece che Mascagni sia un grande musicista della Storia, anche se un critico del Web come la nota Roberta Pedrotti, lo ha definito a suo tempo (malgrado abbia negato l'affermazione che pur resta nel mare magnum informatico, andate a cercarla, la troverete), un anticipatore di Britten oppure-tiè!-che l'Inglese si sia ispirato, quando e come lo sa la Pedrotti, a Lui (Mascagni, non il Duce!).

Una certezza che Mascagni "al crollo del Regime, nel 1943, avesse ricevuto dai «fondi segreti» di Mussolini, 1.290.000 lire: per l'epoca, un somma enorme" [se calcoliamo giusto-ndr-in euro odierni fanno 428.571,72].

Alessandro Zignani nel suo "La storia negata. Musica e musicisti nell'era fascista" (Zecchini editore, 2016, pagg. 45-46), prosegue: "Il satrapo della musica soggiornava in un Grand Hotel romano, disseminando sospetti e attizzando zizzanie tra i colleghi dotati di una faccia meno bronzea.
Anche se la morte di Turiddu aveva, in parte, ucciso anche la sua fama, l'elevazione di «Cavalleria»al rango di mito del Mediterraneo, sì aspro eppur vitale, gli proteggeva le spalle".

Lasciando agli altri il piacere di andare, ascoltare, giudicare e scrivere qui dello spettacolo. Come dicevano due famosi comici televisivi, noi no, noi, no.

www.maggiofiorentino.com/events/dittico-…/

Date Feb 5, 2019