King Lear

by Antonio Cagnoni

Details

Created by Massimiliano Caldi · Cd

Tragedia Lirica in 4 atti e 7 parti
Libretto by Antonio Ghislanzoni
In collaboration with Centro Artistico Musicale Paolo Grassi, Martina Franca
Critic Edition by Anders Wilklund – Universal Music Publishing Ricordi Srl, Milano
Orchestra Internazionale d'Italia
Maestro Direttore e Concertatore Massimiliano Caldi
Live Recorded on July 2009 at Festival della Valle d'Itria di Martina Franca

Contrappunti giugno 2010 – Franco Chieco

Come già nel "Don Bucefalo" a scommettere fermamente sulla scoperta di questo "Re Lear" è stato il suo fervido interprete, il maestro Massimiliano Caldi, animatore dei validi strumentisti dell'Orchestra Internazionale d'Italia e delle voci, come sempre eccellenti, del Coro di Bratislava.

 

Recensioni

Brescia oggi – luglio 2010

Massimiliano Caldi conduce l'Orchestra Internazionale d'Italia con passione e competenza.

www.gliamicidellamusica.net – maggio 2010 – Roberta Pedrotti

La produzione, pure itriana, di re Lear documentata in questo cofanetto si avvale della concertazione di un direttore particolarmente versato per questo tipo di repertorio, come Massimiliano Caldi.

Diapason – Ottobre 2010 – Michel Parouty

Une mention pour le chef Massimiliano Caldi: sa direction sait trouver le ton juste et l'&eacuto;quilibre nècessaire à une ceuvre attachante.

Diverdi – Maggio 2010 – Fernando Fraga

Coro de Bratislava (con innumerables posibilidades de dar cuenta de su clase), dirigidos por Massimiliano Caldi, asimismo batuta que se encargò de resuscitar Don Bucefalo.

International Record Review – Settembre 2010 – John T.Hughes

Caldi's conducting holds the disparate elements together, but of the two Cagnoni operas that we have on CD I prefer Don Bucefalo, which Caldi also leads.

Orpheus Luglio/Agosto – Geerd Heinsen

Und Gluck gab's auch im Graben, wo Massimiliano Caldi ein vollig anderes Orchester zu dirigieren schien.

Musica – Giugno 2010 – Marco Leo

L'orchestra Internazionale d'Italia, diretta da Massimiliano Caldi, rivela in disco una sicurezza e una nitidezza timbrica, cui dal vivo non s'era prestata troppa attenzione, che la inseriscono ormai tra le formazioni mature.

Label Dymanic · Year 2010