Confitebor

Musiche di Nicolaus Bruhns, Claudio Monteverdi, Dietrich Buxtehude, Johann Christian Schieferdecker, Giovanni Battista Bassani

Details

Created by Giovanni Acciai · Cd

Questa registrazione intende testimoniare l'influenza esercitata da Claudio Monteverdi (1657-1643), con la sua monumentale silloge di musica sacra «Selva morale e spirituale» (Venezia 1640-1641) sui musicisti attivi nella Germania del nord, durante la prima metà del Seicento, sul versante della forma «cantata», di genere sacro e in stile concertato. Essa intende anche celebrare i cinquecento anni della Riforma protestante, con l'affissione delle novantacinque tesi di Martin Lutero sulle indulgenze alla chiesa di Wittenberg.
In particolare, a Lubecca, al fine di favorire l’edificazione spirituale dei commercianti e degli artigiani che si recavano giornalmente alla Borsa cittadina, Dietrich Buxtehude (1637-1707), seguendo l'esempio del suo predecessore Franz Tunder, incrementò l'usanza di proporre concerti serali (Abendmusiken), mediante esecuzioni di cantate sacre per voci e strumenti (di norma, due violini e basso continuo), modellate sugli esempi dei compositori italiani del tempo. Articolate in cicli organici, le musiche eseguite durante i concerti spirituali erano in grado di coniugare la pratica pietistica con la magniloquenza dell’apparato vocale e strumentale. Il pubblico partecipava numeroso e, ben presto la fama di questi concerti oltrepassò i confini della città di Lubecca. Per ironia della sorte, poco o nulla è rimasto a certificare questa infaticabile attività di Tunder, di Buxtehude, di Schieferdecker e di tanti altri autori, organizzatori e direttori delle Abendmusiken.

Label Universal Music Group 481 6499 · Year 2017