04 Aprile 2017 - Yerim Bronfman, pianoforte

Details

Società del Quartetto - Stagione 2016/2017
martedì 04 aprile 2017, ore 20.30 Conservatorio “G. Verdi”

Yefim Bronfman pianoforte

B. Bartók – Suite op. 14 Sz 62
R. Schumann – Humoreske in si bemolle maggiore op. 20
C. Debussy – Suite Bergamasque
I. Stravinskij – Trois mouvements de “Pétrouchka”

Il virtuosismo poderoso di Yefim Bronfman ha lasciato l’impronta perfino su uno scrittore come Philip Roth, che lo ha citato nel romanzo La macchia umana. Il pianista americano di origine russa occupa da oltre quarant’anni la scena musicale internazionale, segnalandosi soprattutto come interprete del repertorio più virtuosistico e moderno. Il programma scelto per il ritorno al Quartetto rispecchia questa natura, in particolare nella Suite op. 14 di Bartók, un lavoro purtroppo di raro ascolto, e soprattutto negli esplosivi Trois mouvements de “Pétrouchka” di Stravinskij, considerati una delle vette più impervie di tutta la letteratura pianistica. Altrettanto virtuosistici, seppure in termini diversi ed espressivi, sono l’Humoreske op. 20 di Schumann e la Suite Bergamasque di Debussy. Il primo comprende una galleria completa di stati d’animo, racchiusi in una collana di piccoli frammenti pianistici, mentre Debussy evoca la musica clavicembalistica del Settecento francese filtrandola attraverso una sensibilità timbrica e ritmica del tutto nuova e moderna.

per info: 02.76005500, info@quartettomilano.it - www.quartettomilano.it