Mirada de tango quartet al Giardino degli Angeli

Mirada de tango quartet in concerto alla rassegna "I suoni degli Angeli"

Details

Rassegna "I suoni degli Angeli" . Sabato 24 agosto alle 20,45 il Mirada de Tango quartet in un “Tributo ad Astor Piazzolla”. I brani proposti dal quartetto, fra cui si evidenziano “Libertango” e “Las cuatro estasciones porteñas”, sono eseguiti dalla fisarmonica di Manuela Turrini, dal violino di Alessandro Bonetti, da Claudia D’Ippolito al pianoforte e Roberto Salario al contrabbasso.
Il meraviglioso Giardino degli Angeli si trova a Castel San Pietro Terme (BO), in via Tosi (Zona Stadio).
“Il Giardino degli Angeli onlus” organizza la Rassegna al fine di raccogliere fondi a favore di progetti di ricerca rivolti alla ricerca medica sulle malattie metaboliche.
Ingresso a offerta libera
Gli sponsor
Confartigianato Imprese Bologna Metropolitana, Carrozzeria Augusta, Sos Graphics, Rizomedia agenzia di comunicazione, Studio Carati TM Consulting, Dal Fiume Group, Zenzero Blu, We Rock, Berardi bullonerie, Erboristeria Durga, il Palazzo di Varignana, Cantine Sgarzi Luigi, MEF, Domos by S&L e il Gruppo Hera”.
In caso di maltempo tutti gli spettacoli si svolgeranno al Teatro Cassero, via Matteotti 1, Castel San Pietro Terme.

Mirada de Tango Quartet nasce a Bologna dall'incontro di quattro musicisti di formazione prevalentemente classica animati dal desiderio di riscoprire, studiare ed offrire all'ascolto brani di Astor Piazzolla, in omaggio all’idea, maturata dallo stesso Maestro, che il tango sia una musica da suonare ancor più che da ballare. Il repertorio per quartetto, esempio grandioso del nuevo tango inaugurato dal compositore argentino, esprime meravigliosamente la dimensione originale ed innovativa conferita al tango da Piazzolla, attraverso influenze jazz, molteplici contaminazioni e sperimentazioni musicali. I brani proposti, fra cui si evidenziano il celeberrimo Libertango e l’eccezionale Las cuatro estasciones porteñas, sono eseguite dalla fisarmonica di Manuela Turrini, dal violino di Alessandro Bonetti, da Claudia D'Ippolito al pianoforte e Roberto Salario al contrabbasso. Gli interpreti svolgono nell’ambito professionale privato attività didattica e concertistica che spazia dal repertorio classico a generi diversi, dal rock al jazz, dalla musica popolare alla contemporanea.